Archivi del mese: febbraio 2010

giuro che quando

Giuro che quando finisco la tesi vado a fare un pellegrinaggio a piedi scalzi alla madonnina di scala di ciogga. Anzi no in ciabatte. Però con qualcosa di umiliante addosso. Boh tipo presempio la tuta in acetato verde e blu di quando avevo 15 anni.

 

Annunci

Chi? Chi si puo?

  ***************************************************************************

  ** Tu non potevi ritornare pur non avendo fatto niente ma chi si può paragonare a chi ha **

  *************                          sofferto veramente           *************************

  ***************************************************************************

   

  Io sempre lo pienso che sottovalutiamo il grande intrattienimiento che dà gioia alle nostre

  vide. Ché ci son nazioni dove la gente si suicida di noia. Mentre noi no. Mai che ci suicidiamo

   noi. Quando magari anche in effetti faremmo meglio.

 

 

                                     

Annego le preoccupazioni in un bidet.

 

al bar di università italiana dove mawiapia scrocca scrivania connessione luce e fotocopie per scrivere la tesi. 

mawiapia con aria sfatta: io torno a lavorare allora

simpatico inglese che parla un pò di italiano: ah si si vai vai, ti manca molto?

mawiapia: no no il lavoro è fatto, sto solo scrivendo la tesi

simpatico inglese cambiando lingua: ah, alright then, you are only typing it … how do you say “type” in italian?

mawiapia: battere

simpatico inglese: vai a battere! 

Sono andata a logoborro e son tornata. 
Sono disorientata. è come un ritorno al passato. Logoborro rimane uguale.
Sono anche riuscita a beccare il collega geims maledettissimo nel mezzo del campus. Camminavo mangiando un bombolone alla marmellata (no, non sono incinta). Ero tutta scapigliata. Mi guarda e mi fa aià. Michia penso io. E poi guardandomi con quel fare del tipo cosa hai fatto di nuovo “ma hai cambiato hair style”. Io avevo il rivoletto di marmellata al lato della bocca e gli ho detto che no ero solo uscita senza pettinarmi e poi risatina ahahah che commentino simpatico che mi hai fatto simpatico collega geims. Considerate che geims ha uno di quei tagli tutti un pò scalati buttati verso un lato tutti un pò modern metrosexxual sfigato logoborrese. Non so se quell'uscita fosse solo un modo per commentare senza offendermi lo scapigliatumine selvaggio. Ma probabile anche che lui abbia pensato che fosse voluto. In ogni caso lo odio sempre più.
 
Il bombolone meritava. 
 
 
  

Di come i pensieri, le preoccupazioni e le depressioni – per dirla con una parola, la stristezza – stimolino le arti e l'autodistruzione.

Periodo di merda. Studio va di merda. Ma. Leggo un sacco. Suono la chitarra struggente. Strutta. Cucino piatti raffinatissimi, tipo, timballo di pasta con spinaci. Poi la finisco a mangiare, nell'ordine, merendina, latte con i cereali, merendina, panino con la mortadella, merendina. E pensare che il timballo di spinaci era pure fatto con una cremina spinaci e piselli che m'aveva soddisfatto.

Nel mentre son le due. Così ho fatto in modo che anche domani sia un giorno senza speranza.